TV SHOW: Mr. Robot

Leave a comment Standard

Titolo: Mr. Robot


Anno: 2015


Ideatore: Sam Esmail


Paese: Stati Uniti


Rete televisiva: USA Network


Rete televisiva italiana: Premium Stories (da marzo 2016)


Stagioni: 1+


Episodi: 10+


Genere: drammatico, thriller


Interpreti principali: Rami Malek, Christian Slater, Portia Doubleday, Carly Chaikin, Martin Wallström


Trama: Elliot Alderson è un giovane programmatore sociofobico che lavora in una ditta di sicurezza informatica che si chiama AllSafe. Vive la sua vita in uno stato di perenne ansia e l’unico modo in cui riesce a rapportarsi con gli altri è entrare nei loro computer e osservare la loro vita attraverso le loro e-mail, i post sui social media e tutte le loro altre tracce digitali.

Elliot viene reclutato da un gruppo di hacker di nome fsociety, il cui leader si fa chiamare Mr. Robot.


Voto: 9/10


Commenti: Ho sentimenti contrastanti su questa serie. Da una parte mi è piaciuta davvero tanto e ho guardato tutti e dieci gli episodi in pochi giorni. Dall’altra sono rimasta un po’ perplessa dallo sviluppo della trama.

Il pilot è un capolavoro, secondo me. Mi ha fatto venire voglia di guardare tutto il telefilm, perché dovevo scoprire come andava a finire.

Però diciamo che se non fosse già stato rinnovato per una seconda stagione e fosse finito in quel modo (non preoccupatevi, no spoiler), il mio voto sarebbe stato ben diverso. Nell’episodio finale hanno lasciato moltissime, troppe domande in sospeso e spero che nella seconda stagione diano qualche risposta in più.

In ogni caso ho trovato questo telefilm molto piacevole da guardare. Parla di temi attuali, ogni episodio fa venire voglia di guardare quello successivo (e quello ancora successivo, fino all’ultimo), la suspense è parecchia e ci sono anche un paio di colpi di scena che non mi aspettavo.

Ciò che ho preferito, però, è stata la performance di Rami Malek, il protagonista della serie televisiva. L’ho trovato un ottimo attore (tanto da andare a cercare delle sue interviste per capire se quello fosse davvero il suo modo di parlare o se si trattasse del suo personaggio) e penso che sia riuscito a rendere Elliot alla perfezione.

Un’altra performance stellare credo che sia stata quella di Christian Slater, nel ruolo di Mr. Robot (non a caso ha appena vinto un Golden Globe per quella parte).

Inoltre, se avete seguito Suburgatory conoscerete sicuramente già Carly Chaikin, che in questo telefilm interpreta un personaggio completamente opposto a quello di Dalia Royce.

Ultima nota positiva: la caratterizzazione dei personaggi. Gli scrittori di questa serie (e anche gli attori) sono stati in grado di renderli tutti umani, “veri.” Nessuno di loro è troppo perfetto o plastico, come invece succede in altri telefilm, il che mi ha fatto appassionare ancora di più alle loro vicende.

In generale direi che consiglio questa serie a tutte le persone che amano telefilm drammatici in cui la tecnologia è la protagonista (se non siete minimamente interessati all’informatica o agli hacker rischiereste di trovarlo noioso).

A me è piaciuta e attendo con ansia i nuovi episodi per rituffarmi nel mondo di Elliot Alderson.

Pretty Little Liars: chi è -A?

Leave a comment Standard

Cinque anni fa ho iniziato a vedere Pretty Little Liars e ieri sera, dopo cinque lunghe stagioni, è stato rivelato chi è il misterioso -A che sta tormentando da tanto (troppo) tempo Alison, Aria, Emily, Hanna e Spencer.
Cioè, in realtà in America la puntata è andata in onda ieri sera, ma io l’ho vista adesso, quindi sono stranamente in ritardo rispetto a tutto il resto del mondo. 😀 😀

Se non avete visto il finale di stagione e non volete leggere spoiler, vi consiglio di terminare qui la lettura. Altrimenti cliccate su Continua a Leggere per il riassunto e le mie opinioni sull’episodio.

Avviso: è un post lunghissimo.

Continua a leggere

162: The Killing (trailer stagione 4)

Leave a comment Standard

Tra poco ricomincerà The Killing (e purtroppo questa sarà la stagione finale) e sono troppo felice! Ieri ho trovato il trailer su YouTube e non vedo l’ora che inizi!

Nonostante sia già stata cancellata due volte (e, per fortuna, salvata altrettante volte), credo che questa sia la serie televisiva migliore che io abbia mai visto. Ogni episodio non racconta solo quello che succede ai personaggi, ti fa sentire quello che succede ai personaggi e ti fa provare le loro emozioni. È indescrivibile, davvero. Se non l’avete mai vista vi consiglio di provarla!
Le prime due stagioni sono un po’ lente e sono entrambe concentrate su un unico caso. La terza stagione, secondo me, è la migliore in assoluto.

A domani,

Poppy

161: Game of Thrones negli anni ’80 o ’90

Leave a comment Standard

Schermata 2014-07-14 alle 14.05.23

Oggi ho trovato su Facebook questo album di illustrazioni e me ne sono innamorata. Si tratta di una vera e propria trasformazione di ventotto personaggi di Game of Thrones, disegnati come se fossero persone vissute negli anni ’80 e ’90. L’artista si chiama Mike Wrobel ed è francese, ma vive a Tokyo.

Trovo che questo ragazzo abbia avuto un’idea geniale e adoro come sia riuscito a cogliere l’essenza di ognuno di questi personaggi.

Cliccate QUI per vedere l’album completo e le illustrazioni più grandi. Voi cosa ne pensate? Qual è il vostro preferito?

A domani,

Poppy

160: Pretty Little Liars

Leave a comment Standard

In questi giorni sto riguardando i primi episodi di Pretty Little Liars e mi è venuta voglia di fare un post su questo telefilm.

Trama da Wikipedia:

La serie televisiva segue le vite di quattro ragazze., Spencer Hastings, Hanna Marin, Aria Montgomery e Emily Fields; il loro gruppo si sgretola dopo la misteriosa scomparsa dell’ “ape regina”, Alison DiLaurentis. Un anno dopo, le ragazze sono costrette a riunirsi, dopo che tutte cominciano a ricevere degli strani messaggi da qualcuno che si firma “A” e che stranamente conosce tutti i loro segreti, compresi alcuni che solo Alison poteva sapere. Sospettando che Alison sia ancora viva, le quattro ragazze iniziano a pensare che A sia lei e che le stia prendendo in giro. Ma quando il corpo di Alison viene ritrovato, le ragazze si rendono conto che non si tratta dunque di uno scherzo. Nel tentativo di scoprire chi sia realmente A, Spencer, Hanna, Aria ed Emily incorreranno in una serie di pericoli, che per quanto sembrino avvicinarle alla verità, e quindi anche alla persona che ha commesso l’omicidio di Alison, in realtà fanno solo parte di un piano architettato da A per vendicarsi di loro.

Questo TV show è basato su una serie di libri di Sara Shepard, che in Italia sono stati pubblicati con il titolo: “Giovani, carine e bugiarde”. Va in onda in America dal 2010 e nel nostro paese ha cominciato ad essere trasmessa nel 2011 su Mya. Dal 2013, invece, viene mandata in onda anche su Italia 1.

Sono molto combattuta su questa serie televisiva. Mi piace guardarla, ma la trovo anche estremamente frustrante, perché è molto raro ottenere risposte vere. Quando sembra che finalmente si sia risolto qualcosa, negli episodi successivi si scopre che non è vero e quindi si è al punto di partenza. Però non riesco a smettere di seguirla, perché voglio scoprire chi è A. Chi sta tormentando le ragazze e perché?
A questo punto ho il sospetto che non lo sappia nemmeno Marlene King, l’ideatrice della serie. Il telefilm si basa sulla serie di libri di Sara Shepard, ma a quanto ne so le cose che succedono nel TV show non corrispondono a quelle che succedono nei libri.

Lo guarderò fino alla fine, nella speranza che si inventino qualcosa di più credibile di chi era davvero Gossip Girl (no, non perdonerò mai chiunque abbia avuto quell’idea orribile).

Voi seguite questo telefilm? Cosa ne pensate? Avete qualche idea sull’identità di A? Scrivetemelo nei commenti, se vi va!

A domani,

Poppy

088: The 100

Leave a comment Standard

Qualche giorno fa ho pubblicato un post in cui parlavo dei nuovi telefilm che ho cominciato a seguire. Tra quelli che avrei voluto iniziare c’era anche The 100, che è andato in onda negli Stati Uniti a partire dal 19 marzo. Qualche giorno fa ho finalmente cominciato a guardarlo e non sono riuscita a smettere finché non ho recuperato tutti gli episodi che avevo indietro.

Novantasette anni fa un Argameddon nucleare ha decimato il paneta Terra, distruggendo la civiltà. Gli unici sopravvissuti sono stati i 400 abitanti di 12 stazioni spaziali internazionali che erano in orbita in quel momento. Tre generazioni sono nate nello spazio e i sopravvissuti sono passati da 400 a 4000. Le risorse dell’Arca (l’unione delle 12 stazioni) stanno esaurendo e per trovare una soluzione e al tempo stesso garantire l’ordine il consiglio decide segretamente di esiliare un gruppo di 100 prigionieri minorenni sulla superficie terrestre per verificare se è abitabile. Per la prima volta in quasi un secolo, gli esseri umani mettono nuovamente piede sulla Terra. Tra i 100 esuli ci sono: Clarke, la brillante figlia adolscente del responsabile medico dell’Arca; Wells, figlio del cancelliere dell’Arca; il temerario Finn; i fratelli Bellamy e Octavia. Sull’Arca intanto, i leader come la madre di Clarke, Abby, il cancelliere Jaha e il suo secondo Kane, devono prendere delle decisioni difficili sulla vita, sulla morte e sulla sopravvivenza della razza umana. Con il futuro dell’umanità nelle loro mani i cento dovranno trovare il modo di superare le differenze e di unire le loro forze per confrontarsi con un mondo selvaggiamente cambiato, primitivo e pericoloso. [fonte]

In poco tempo è diventato uno dei miei nuovi telefilm preferiti e ogni episodio dura troppo poco (non è vero, è un telefilm da un’ora, ma mi prende così tanto che il tempo vola) e non vedo l’ora che sia la settimana successiva per sapere cosa succederà.

Vi lascio anche il trailer della stagione, così potete dare un’occhiata.

A domani,

Poppy