Il blog con la crisi d’identità

Leave a comment Standard

Questa mattina mi sono svegliata convinta che fosse martedì ed ero già pronta a pubblicare un nuovo capitolo della mia storia su EFP, ma poi mi sono fermata un secondo e ho realizzato che è venerdì. Normale, visto che ieri ero sicura che fosse lunedì. Tutte queste feste mi hanno leggermente confusa e per me la prima settimana di gennaio è sempre stata strana, caratterizzata da momenti in cui cerco disperatamente un calendario.

L’altro giorno, di ritorno da un pomeriggio di shopping, mia sorella mi ha portato un regalo graditissimo: un diario dei film in cui posso scrivere recensioni di tutto quello che vedo.

L’idea mi è piaciuta così tanto che ho deciso di acquistare anche quello dei libri di Moleskine (che ho ordinato ieri e mi arriverà a breve, suppongo).

Non sono mai stata una di quelle persone che fanno recensioni di tutto, principalmente perché ho sempre fatto fatica a scriverle. Non che io non abbia opinioni su quello che vedo o leggo, ma per qualche strano motivo mi sento in imbarazzo a pubblicarle online.

Così ho deciso di cominciare a scriverle per me, in modo che alla fine dell’anno potrò ricordarmi cos’ho visto, cos’ho letto e cosa mi è piaciuto di più.

Sto cercando di convincermi a pubblicarle sul blog, anche perché sono giorni che sto riflettendo su come utilizzarlo.

Me lo sono sempre chiesta e all’inizio avevo pensato di scrivere un post al giorno (e come sapete tutti ho fallito miseramente), ma poi mi sono resa conto che è inutile obbligarsi a scrivere qualcosa tutti i giorni, perché non sempre si ha il tempo di sedersi e fare le cose con calma.

Ho anche riflettuto sull’idea di farlo diventare il mio diario personale, ma l’ho abbandonata subito per due motivi principali: a) sono una persona abbastanza riservata e b) la mia vita non è così interessante da essere pubblicata online (a meno che non vogliate essere messi al corrente di quanti ordini di Etsy faccio in un giorno o di cosa compro durante le mie sessioni di shopping online e non).

Quindi è rimasta la terza opzione, quella originale, cioè quella di far diventare questo blog uno spazio in cui scrivo le mie opinioni sui film e telefilm che guardo, i libri che leggo, la musica che ascolto, le città che visito e varie altre cose.

E magari, ogni tanto, mi piacerebbe pubblicare anche qualche storia che scrivo o aggiornarvi sullo stato del mio Wreck This Journal o della mia nuova ossessione: i libri da colorare da adulti.

Ce la farò? Non lo so.

In teoria non dovrebbe essere così difficile scrivere recensioni. Si danno due o tre informazioni generali su quello di cui si sta parlando e poi si parte con l’opinione: mi è piaciuto perché… non mi è piaciuto perché…

Io ce la metterò tutta per provare a far funzionare questa idea e vedremo come andrà. Dovrò riabituarmi all’idea di pubblicare i miei pensieri senza esserne troppo imbarazzata, ma ci sto già lavorando.

Incrociamo le dita e speriamo di aver finalmente trovato un’identità per questo povero blog.

A presto!
Poppy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...