101: disavventure a Milano

Leave a comment Standard

Questa sera ho raggiunto alcune amiche in centro a Milano per un aperitivo (che ci voleva) e mi è capitata una cosa assurda (e anche un po’ comica) in metro.

Ho acquistato due biglietti in edicola (come al solito, l’ho fatto altre mille volte), sono andata ai tornelli, ho inserito il primo biglietto e me l’ha rifiutato. BIP. Luce rossa. BIGLIETTO TROPPO LUNGO.

Okay, non sapevo che potesse esistere qualcosa del genere.
Allora ho cercato un controllore e gli ho detto che mi era stato rifiutato il biglietto perché era troppo lungo (e se siete inappropriati come me, a questo punto saranno già partite le battute orribili).
Il tizio ha preso le forbici, mi ha tagliato i biglietti e me li ha ridati.

Felice di aver risolto sono tornata ai tornelli, ho inserito il biglietto e me l’ha rifiutato di nuovo. BIP. Luce rossa. BIGLIETTO TROPPO CORTO.

Forse è la coda della nuvola di sfiga che ha fatto piovere quando sono andata dal parrucchiere a piedi, ma anche se fosse la cosa mi ha fatto particolarmente ridere.

Anche perché non avevo idea che esistessero cose come biglietti troppo lunghi o troppo corti. Non mi era mai capitato in tutta la vita!

A domani,

Poppy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...