Giorno 142: Domande e Risposte

Comments 10 Standard

Oggi voglio dedicare questo post a voi. E anche a me, perché riguarda entrambi. Sono al centoquarantaduesimo giorno della mia avventura. Tra quaranta giorni circa sarò a metà di questo anno di blogging continuo e ho conosciuto persone davvero simpatiche. Non mi aspettavo nulla dal primo post, perché credevo che nessuno avrebbe mai letto quello che avevo da scrivere. Invece sono rimasta molto sorpresa e sono sempre più felice di aver scelto di intraprendere questa sfida. Alcuni di voi mi hanno seguita dall’inizio, altri sono arrivati un po’ dopo, altri ancora mi conoscevano già da EFP… sappiate che sul mio blog sarete sempre tutti benvenuti e vi ringrazio per aver deciso di leggere i miei pensieri incasinatissimi.

In questi centoquarantadue giorni ho parlato di tante cose, delle mie storie e di quello che mi piace, ho scritto recensioni e vi ho consigliato film, telefilm e varie altre cose. Però trovo difficile parlare di me stessa a ruota libera, ho sempre trovato più facile rispondere a domande specifiche.

Quindi arriviamo al motivo di questo post: partendo dal presupposto che potete chiedermi qualunque cosa, che domanda mi fareste?

Lasciatemi un commento a questo post con la vostra domanda! Sono davvero curiosa di sapere cosa mi chiedereste. Potete connettervi con  il vostro account WordPress.com, Facebook, Twitter, Google+ oppure scrivermi semplicemente inserendo il vostro nome (o nickname, come preferite) e l’indirizzo e-mail (che non verrà pubblicato).

Faccio il primo passo e comincio a porre io due domande a voi: se poteste incontrare una persona qualsiasi (viva, morta, reale, celebrità, personaggio di film-telefilm-fumetti, autore, ecc) e passare mezz’ora con lei/lui chi sarebbe? Perché avete scelto questa persona?

Aspetto le vostre risposte e le vostre domande!

Un abbraccio,
Poppy

Annunci

10 pensieri su “Giorno 142: Domande e Risposte

  1. Premesso il fatto che è un piacevole leggerti… Allora:

    Così su due piedi è difficile, magari alla tua domanda rispondo con calma… E nel contempo penso a cosa chiederti 😉

    • Ciao Russ!
      Ti ringrazio per le belle parole, davvero! D’accordo, allora aspetto la tua risposta 😉
      Un abbraccio, a presto!

  2. dillo che mi hai pensato quando hai scritto questo post! ahahah comunque ho un po’ di domande da farti, iniziamo continuando il discorso che stavamo facendo sull’ altro post, qual’è il posto che ti è piaciuto di più in assoluto visitare? non dico una città in generale ma magari una strada, un museo o qualcosa che ti è rimasto nel cuore,un ricordo particolare, sono curiosa:) ad esempio il mio è il primo hotel nel quale ho alloggiato a Londra e dove ho conosciuto il mio primo vero fidanzato/ ragazzo o come lo si vuole chiamare, non lo so perché ma è un ricordo che porto nel cuore. passando alla seconda domanda, da quanto tempo scrivi? e quale è la prima cosa che hai scritto? per ora ho finito con le domande e se mi verrano altre non esiterò a scriverti tranquilla! ahahha per la tua domanda:” se poteste incontrare una persona qualsiasi (viva, morta, reale, celebrità, personaggio di film-telefilm-fumetti, autore, ecc) e passare mezz’ora con lei/lui chi sarebbe? Perché avete scelto questa persona?” mi hai messa in crisi ci devo pensare un po’ e nel mentre chiedo a te, quale sarebbe un personaggio che vuoi incontrare? ora sparisco, un abbraccio a prestooo

    • Ahah, mi hai beccata! Lo ammetto, le tue domande mi hanno fatto venire l’idea per questo post, quindi grazie!
      Ti rispondo a punti, così non dimentico nulla!

      1) Il mio posto preferito in assoluto, quello che mi fa sentire in pace con me stessa e a casa è il Round Pond ai Kensington Gardens, a Londra. Non so dirti per quale motivo, ma ho sentito un’immediata “connessione” con quel posto, infatti ci torno appena posso. Adoro passarci la domenica mattina, ma anche il pomeriggio al tramonto è fantastico. Mi siedo sulla riva del lago artificiale e basta, non c’è niente che mi turba in quel momento. In generale adoro tutta la zona che circonda il parco, da Queensway/Bayswater, dove alloggio sempre, a High Street Kensington (dove mi piace fare shopping)!

      2-3) Scrivo da tantissimo tempo, anche se ho avuto il coraggio di cominciare a pubblicare i miei racconti solo da poco più di un anno. La mia prima storia risale all’estate del 2003 ed era una fan fiction sui Blue che non ho mai finito. E’ piuttosto terrificante e non vedrà mai la luce del sole, rimarrà per sempre sepolto in una cartella del mio computer! Se ti interessa ti linko il post che ho scritto un po’ di tempo fa in cui parlo del mio rapporto con il mondo della scrittura: https://poppybellewrites.wordpress.com/2013/09/16/giorno-71-poppy-e-il-mondo-della-scrittura/

      4) Ci sono tantissime persone che vorrei incontrare, ma credo che per questa volta, visto che ne abbiamo parlato oggi, sceglierò Kandinsky. Mi piacerebbe incontrarlo e passare mezz’ora con lui a dipingere, mentre parliamo di arte. Purtroppo non è possibile, perché è morto giusto un paio d’anni fa (nel ’44), ma ecco, se potessi riportarlo in vita lo farei. 😀

      Grazie per le domande e aspetto la tua risposta! Intanto te ne faccio una io: come preferisci essere chiamata? Così posso chiamarti per nome ahah

      Un abbraccio, a presto!

  3. ho un altra domanda, leggendo il tuo rapporto con la scrittura mi chiedo, il tuo lavoro ha a che fare con la scrittura o si tratta di un altra cosa completamente diversa? non voglio sapere il lavoro, volevo sapere solo se è qualcosa che ti permette di avvicinarti al mondo della scrittura, spero di aver reso il concetto, io a differenza tua non sono molto brava a parole! ahah volevo sapere anche quando hai capito di voler fare questo? a che età? te lo chiedo perché io sono in un anno transitorio e sto cercando di capire chi voglio diventare ma mi sembra di non riuscire nel mio intento ahhaha vedo tutti intorno a me con le idee già chiarissime ed io che brancolo nel buoi ma poi penso che alla fine anche io troverò la mia strada in un modo o nell altro! puoi chiamarmi Sofia comunque 🙂 ultimo punto, ho pensato a chi vorrei incontrare e ricollegandomi al discorso appena fatto vorrei parlare per mezz ora con mia nonna per il semplice fatto che lei saprebbe consigliarmi e non farmi pressione come tutti gli altri per il mio futuro ! un abbraccio a presto!

    • Ciao Sofia! Che bel nome che hai *-*

      Molto bella la tua risposta 🙂
      Purtroppo il mio lavoro non c’entra nulla con il mondo della scrittura e nemmeno con quello che ho studiato (cioè Moda). Lavoro nel campo musicale (e non mi lamento, per carità, perché quello che faccio mi piace tantissimo – non so mai cosa mi aspetta praticamente ed è bello)!
      A dire la verità mi piacerebbe diventare una scrittrice, è uno dei miei sogni, ma sono sempre stata una persona molto confusa e ci sono troppe cose che vorrei fare… quindi per il momento mi sto concentrando su questo sogno per capire se è realizzabile o meno.

      Non preoccuparti se non hai ancora le idee chiare, credo che poca gente le abbia davvero. La maggior parte delle persone che vedi e che hanno già pianificato tutto il loro futuro lo ha fatto con l’aiuto dei genitori. Nel senso che stanno realizzando il futuro che i loro genitori hanno pianificato per loro. Poi è ovvio che qualcuno scopre fin da piccolo cosa vuole fare nella vita. Queste persone esistono e le invidio tanto, perché io ho 24 anni e non so ancora precisamente cosa vorrei essere “da grande”. So solo che voglio fare qualcosa di creativo, di questo ne sono sicura. Perché un lavoro monotono mi ucciderebbe (ci ho già provato diverse volte, ma ti giuro che i lavori in cui devi fare tutti i giorni la stessa identica cosa mi distruggono, è come se si spegnesse qualcosa dentro di me).

      Per dirti, da quando ero piccola a oggi ho avuto parecchie idee su cosa fare nella mia vita: ballerina di can-can (non dire niente, ero molto piccola), veterinaria, pittrice, attrice, impiegata di banca (quello era il lavoro che i miei genitori volevano per me), ricercatrice per la scienza, grafica pubblicitaria, stilista, fotografa e scrittrice.
      Ecco, come vedi credo che sia normale avere le idee confuse. Quindi non lasciarti influenzare da chi ti sta intorno e non farti mettere fretta per prendere una decisione. Devi trovare qualcosa che ti renda felice, che ti faccia venire voglia di andare al lavoro tutti i giorni e che farai volentieri per il resto della tua vita. Non c’è niente di peggio di un lavoro che odi con tutta te stessa e te lo dico per esperienza.

      Spero di esserti stata utile e se hai bisogno di qualsiasi cosa, consiglio chiedi pure, sono qui 😉
      Un abbraccio

      • Hai studiato moda? Lavori nel campo musicale? Viaggi di continuo? No vabbè ragazza mia io ti adoro! Allora ti dirò quando ero più piccolina volevo studiare moda anche io, mia nonna era una sarta e mi ha insegnato a cucire ed io cambiavo sempre qualcosa nei miei vestiti, tagliavo i pantaloni, stringevo le gonne, li modificavo dove non mi piacevano e non ti dico mia mamma che mi strillava sempre! Ahahha questo vizio non l ho perso lo faccio tutt ora, quando c’è qualcosa nel mio armadio che non mi piace cerco di farlo diventare qualcos altro, tornando a noi grazie per le belle parole davvero! Penso che una delle cose più difficili nella vita sia prendere queste decisioni importanti che indirizzeranno il proprio futuro. E io in questo momento non mi sento pronta a compiere una scelta del genere e non mi sentivo pronta neanche quando ho scelto l’ università che frequento attualmente. ps. La ballerina di can-can penso che sia adorabile ahahhah un abbraccio a presto e grazie ancora

      • Ahahah ti capisco, a me più che modificare piace proprio crearli dal nulla! Mi piace disegnare qualcosa e poi realizzarlo! E’ davvero una bella soddisfazione poi indossare qualcosa che sei riuscita a creare da zero 🙂
        Un bacione

  4. Parto con le domande: quanto tempo dedichi giornalmente a lettura e poi scrittura? C’è qualcuno che ti ha incoraggiato a scrivere o è solo una tua iniziativa? La persona che mi piacerebbe incontrare, per poter discutere di tante cose, potrebbe essere il creatore di WordPress: Matt Mullenweg.Tutti noi gli dobbiamo almeno un grazie di cuore 😉

    • Ciao Simone!
      Bella risposta, hai ragione. Dobbiamo tutti un grazie a Matt per aver creato un mondo in cui possiamo esprimerci liberamente e conoscere nuove persone 🙂

      Tornando alle tue domande: purtroppo non ho sempre tempo per fare entrambe le cose. Diciamo che cerco di dedicare almeno venti minuti al giorno alla lettura, ma tra il lavoro e tutto il resto è difficile. Invece con la scrittura dipende, ci sono giorni in cui non scrivo una parola. Magari anche settimane in cui non riesco a scrivere nulla per mancanza di tempo e ispirazione e poi ci sono giorni in cui comincio appena sveglia e finisco la sera (anzi, diciamo pure che ci sono notti in cui scrivo, perché la notte è il momento in cui sono più creativa). Però diciamo che in un mondo perfetto mi piacerebbe avere il tempo per leggere almeno un’ora al giorno e per scrivere almeno un paio.

      Fino a poco più di un anno fa non facevo leggere a nessuno quello che scrivevo, lo facevo solo per sfogarmi, per liberare la mente dalle mille storie che comparivano nella mia testa, per vivere la vita che vorrei vivere attraverso i miei personaggi. Poi ho fatto leggere a mia sorella alcune cose e mi ha detto che secondo lei sono brava e di provare a pubblicare su EFP. Lei mi supporta e anzi, per un certo periodo ha fatto anche la mia beta e ha letto le mie storie prima della pubblicazione. Poi mia madre non ha mai letto nulla di mio, però mi supporta anche lei.
      Quindi diciamo che in parte sono stata incoraggiata da mia sorella e in parte è stata una mia iniziativa 😉

      Grazie per essere passato, a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...