Giorno 141: Recensione Midnight Memories – One Direction

Comments 6 Standard

Guardate che brava, oggi faccio un post su un nuovo album e lo faccio il giorno giusto dell’uscita! Festeggiamo tutti.

Come avrete capito dal titolo e dall’immagine qui sopra voglio parlare di Midnight Memories, il terzo album di una delle (forse LA) boyband più famosa in questo momento. Non chiedetemi se si dice i One Direction o gli One Direction, non lo so. Comunque sono loro. Ormai mi conoscete e sapete che i miei gusti musicali variano moltissimo e non mi vergogno di dire (beh sì, un po’ forse sì) che mi piacciono anche loro. Non so se l’ho già detto e probabilmente sì, ma ho seguito proprio la loro stagione di X Factor UK qualche anno fa e quindi li ho visti crescere durante questi anni (vi prego, ditemi che non sono l’unica che quando ha riletto questa frase ha avuto un flash di una delle scenette di Aldo, Giovanni e Giacomo – precisamente quella della Subaru Baracca in cui Aldo dice che si era affezionato al dalmata, mi pare fosse un dalmata, al lato della strada, perché l’aveva visto crescere).

Tornando a quello che stavo dicendo prima, stavo dicendo che li conosco dall’inizio proprio perché ho voluto cominciare a seguire quella stagione di X Factor UK e mi sono sempre piaciuti. Ok, lo ammetto, all’inizio li trovavo adorabili, perché erano piccoli, però le loro performance mi hanno sempre colpita. Tanto che quell’anno speravo vincessero loro (o al massimo Cher Lloyd) e invece la vittoria è stata di Matt Cardle. Ma va beh, continuiamo.

Oggi mi ricordo finalmente tutti i loro nomi (all’inizio li confondevo sempre e per qualche motivo mi dimenticavo sempre di Liam) e ho ascoltato (e apprezzato) tutti i loro album, il che mi rende sostanzialmente una “tardona” tra le loro fan, visto che sono quasi tutte adolescenti. Quindi fingiamo che questo post rimanga tra me e voi. Non lo scoprirà nessuno.

Innanzitutto vi lascio da ascoltare la versione deluxe di Midnight Memories da Spotify e se volete leggere il resto di questa… beh, immagino si sia trasformata in una recensione, cliccate su Continua A Leggere!:

Tra l’altro il titolo mi fa tornare in mente parecchi ricordi “di mezzanotte” che mi fanno sorridere. Per esempio la sera in cui sono uscita con un ragazzo che mi piaceva e siamo andati a un festival locale di musica, poi sono tornata a casa, dopo aver passato una serata stupenda, e ho sentito il bisogno di mangiare l’insalata di riso perché non mangiavo nulla da mezzogiorno. O ancora quella volta in cui sono uscita con gli amici a Londra e un ragazzo che era con noi si è messo a fare le flessioni sotto la pioggia battente alle tre del mattino. Quali sono i vostri ricordi “di mezzanotte” preferiti? E cosa ne pensate dell’album?

Premetto che non sono un’esperta di musica e quelle che scrivo sono le mie opinioni, le sensazioni e le emozioni che certe canzoni fanno provare a me e non è detto che siano condivise da tutti. Detto ciò, rispetto tutti gli artisti, anche quelli che non mi piacciono. Quindi non leggerete mai insulti gratuiti a nessun cantante tra queste pagine e nemmeno a persone che ascoltano un certo genere di musica.
Un esempio pratico che vi faccio: non mi piace Taylor Swift (anche se ultimamente sto rivalutando il suo ultimo album) ma la rispetto per avere il coraggio di mettersi in gioco e rispetto le persone a cui piace.

Tornando a noi: non nascondo che quest’album mi è piaciuto e non solo. Mi ha delusa molto meno di quelli di Katy Perry, Avril Lavigne e Lady Gaga (dell’ultimo non ho ancora parlato e non sono sicura che lo farò, perché mi sono piaciute solo due canzoni su quindici). Sarà forse perché con questo, al contrario degli altri, non avevo aspettative. Non sapevo che piega avrebbe preso questo lavoro e il risultato è stato sorprendente.

La prima cosa che cito in questo album sono le chitarre. Ora, anche se ascolto qualunque cosa, il mio genere preferito di musica è il rock. C’è qualcosa nel mix di suoni della chitarra, del basso e della batteria che mi fa semplicemente impazzire. Quindi quando ho sentito il sound diverso, generalmente più rock, di tutto l’album sono rimasta molto soddisfatta.

Essendo uscito oggi non l’ho ancora ascoltato abbastanza, però voglio fare lo stesso un commento per ogni traccia, visto che in questo caso mi piacciono quasi tutte le canzoni e non c’è una distinzione precisa tra le mie preferite e quelle che non mi piacciono:

One Direction – Midnight Memories Track by Track

Best Song Ever – sì, l’omaggio agli Who è stata la prima cosa che ho notato di questa canzone. L’inizio è molto simile a Baba O’Riley ma immagino (e spero) che sia davvero un omaggio. Comunque direi che questa è la classica canzone che racchiude lo spirito della band. E’ divertente (e il video lo è ancora di più), spensierata e fa venire voglia di saltare.

Story of My Life – la prima ballata dell’album ed io ho un debole per le ballate. Questa mi piace molto e se non avete visto il video musicale fatelo, perché il concept è bellissimo e accompagna perfettamente la canzone.

Diana – non sono convinta del tutto di questo brano, ma non posso ignorare le chitarre. Però diciamo che è una canzone abbastanza standard per loro. Ritornelli da cantare a squarciagola e ritmo abbastanza coinvolgente.

Midnight Memories – la title track di questo lavoro è una delle mie canzoni preferite. CHITARRE. Credo che sia uno dei brani più belli di questo album e mi piace tantissimo. Mi ricorda un po’ il rock anni ’80, il mio genere preferito. Inoltre mi immagino tutto il pubblico che canta il ritornello negli stadi e mi pento di non aver comprato i biglietti per i concerti. Vi autorizzo a ridere di me.

You & I – questa è la seconda ballata dell’album ed è delicata, forse più matura e ricercata dei lavori precedenti. Le voci dei cinque ragazzi sono accompagnate da una chitarra acustica e il testo è molto bello.

Don’t Forget Where You Belong – forse andrò controcorrente, ma è uno dei brani che mi piace di meno dell’album. Non è male, solo che non scatta nulla in me quando la ascolto. E’ una tipica canzone da boyband con un testo molto bello e cori che, sono sicura, canterà tutto il pubblico negli stadi durante il prossimo tour. Però non è una delle mie preferite.

Strong – questa è una canzone d’amore dal ritornello incredibilmente accattivante. Una di quelle che ti rimangono in testa dopo il primo ascolto. Non è una delle mie preferite ma la ascolto volentieri, quindi pollici in su per questo brano.

Happily – qui arriviamo alla traccia strana dell’album. Ricorda un po’ i Mumford & Sons e i Lumineers, ha delle sonorità un po’ country, un po’ folk, un po’ indie e un po’ hipster. Però il mix di tutte queste cose funziona secondo me, perché Happily, per qualche oscuro motivo, è uno dei miei brani preferiti dell’album. E’ quella che mi ha colpita di più durante il primo ascolto.
Però, ragazzi, penso (spero) che la frase “And if he feels my traces in your hair” volesse risultare poetica, ma non si può sentire.

Right Now – è stata scritta in collaborazione con Ryan Tedder dei OneRepublic, che ha scritto canzoni come Bleeding Love di Leona Lewis, Halo di Beyoncé e una delle mie preferite di tutti i tempi: Sleepwalker di Adam Lambert. Si sente la collaborazione con Ryan e il risultato è una canzone pop molto bella. Ero davvero curiosa di sentirla dopo aver scoperto che l’autore ha collaborato con la band per questo album! Non mi ha delusa.

Little Black Dress – un’altra delle mie preferite dell’album. Anche qui si sentono da subito chitarre che ricordano il rock degli anni ’80. Il testo è un po’ naughty e accattivante. Mi sono ritrovata a canticchiarla mentre mangiavo oggi.

Through The Dark – questa canzone ricorda un po’ le atmosfere di Happily. Se dovessi definirla direi che è esattamente a metà tra Story of My Life e Happily. Ci sono chitarre acustiche, batteria ritmata e un ritornello orecchiabile. In generale mi piace.

Something Great – so che è stata scritta in collaborazione con Gary Lightbody degli Snow Patrol. Ero curiosa di ascoltarla, perché avevo già sentito la sua collaborazione con Taylor Swift (The Last Time, ne ho parlato QUI) e mi era piaciuta molto. Questa non mi ha deluso per niente.

Little White Lies – con questo brano torniamo nell’atmosfera più classica da One Direction. Il testo parla di ragazze, il ritornello è accattivante e il ritmo è coinvolgente. Insomma, una delle canzoni da tour negli stadi che canteranno in tantissimi. Si sente anche un po’ di dubstep.

Better Than Words – questa è la canzone con cui si conclude la versione standard dell’album. L’ho ascoltata un paio di volte e non so definirla precisamente. Si sentono sempre le chitarre e il sound è abbastanza rock però non mi convince del tutto.

Why Don’t We Go There – arriviamo alla prima canzone della versione deluxe e torniamo alle classiche atmosfere da One Direction. Diciamo che se fosse stata l’ultima della versione standard al posto di Better Than Words per me sarebbe stato meglio.

Does He Know? – invece questo brano l’avrei visto bene al posto di Don’t Forget Where You Belong nella versione standard. Ha lo stesso feel da canzone tipica da boyband con cori accattivanti e cantabilissimi a squarciagola in uno stadio. Mi piace.

Alive – ho letto varie recensioni su questo album e credo di andare proprio controcorrente (oppure i miei gusti sono discutibili), perché questa è la mia canzone preferita in assoluto dell’album. Chitarre, atmosfere rock anni ’70/’80… per me è il paradiso.

Half a Heart – ultima canzone della versione deluxe. E’ una ballata strappalacrime, la classica break-up song che è un po’ d’obbligo in tutti gli album. E a me piace, perché funziona. Credo che sia un ottimo brano per concludere un bell’album.

In conclusione direi che il mio giudizio è molto positivo. Sono poche le canzoni che non mi piacciono (e non sono nemmeno così orribili da farmi decidere di saltarle, non mi convincono e basta) e l’atmosfera rock che si respira in tutto l’album mi soddisfa molto. Sembra un lavoro più maturo, perché loro stanno crescendo (ormai non hanno più quindici, sedici anni) e si sente molto nella loro musica. So che hanno scritto/aiutato a scrivere la maggior parte delle canzoni di Midnight Memories (anche se non so chi ha scritto cosa perché non ho ancora comprato l’album ma l’ho solo ascoltato su Spotify) quindi bravi, One Direction. Mi avete sorpresa e avete registrato delle canzoni che mi fa piacere ascoltare! Forse più di quanto io voglia ammettere, ma sono dettagli.

Non sono sicura di quello che farò prossimamente (perché le idee per i post mi vengono sempre al momento), ma penso che farò una cosa del genere anche per il nuovo album delle Little Mix, Salute. E’ uno di quelli che ascolto più volentieri ultimamente e credo che si meriti un post più lungo di quello che gli ho dedicato tempo fa.

Se siete arrivati in fondo grazie per aver letto! So di aver scritto tantissimo 🙂

A domani,

Poppy

Annunci

6 pensieri su “Giorno 141: Recensione Midnight Memories – One Direction

  1. Di questi tempi è da apprezzare il coraggio di mostrarsi una fan dei OD pubblicamente 🙂

    A parte gli scherzi, devo dire che ho apprezzato molto il loro ultimo singolo. Se l’avesse cantato qualche altra band (i Take That, tanto per dire), si sarebbe urlato al capolavoro.

    Russ

    • Grazie! Io ci scherzo su, ma ormai ho raggiunto un’età per cui non mi interessa più di tanto quello che pensa la gente dei miei gusti musicali 😀
      Quindi dico senza problemi che mi piacciono. Poi non sono una fan scatenata, ma li apprezzo!
      Hai ragione sull’ultimo punto, penso anch’io che se l’ultimo singolo fosse stato di un’altra band la critica l’avrebbe apprezzato di più.
      Un abbraccio e buona giornata!

  2. Non ho ancora avuto la fortuna di ascoltare l’intero album, spero di farlo presto soprattutto grazie alla tuo post, a come hai espresso il tuo parere su ogni canzone. Chissà che non condivida o meno i tuoi stessi pensieri.

    Per quanto riguarda il nuovo album delle Little Mix, da quando l’ho comprato non smetto un secondo di ascoltarlo, mi avevano affasciato con il primo, con Salute mi hanno conquistato.

    Un bacio grande sweetie ♥

    • Ciao sweetie! Sono davvero curiosa di sapere il tuo parere! Fammi sapere cosa ne pensi quando lo ascolterai, così confronteremo le nostre opinioni!
      Anche a me quello delle LM piace tantissimo e lo ascolto sempre! E’ divertente, leggero e non stanca. E poi ci sono alcune canzoni che secondo me sono capolavori!
      Alla prossima, tesoro! ♥

  3. parto con il dire che io non li ho seguiti dall’ inzio, credevo che fossero come justin bieber e visto che lui non mi piace non li ho neanche presi in considerazione anche se io mi considero di ampie vedute in fatto di musica perché ad esempio ho sempre adorato taylor swift ( da quando era più piccola e cantava canzoni come Fifteen ma ho sempre ascoltato anche green day, basta vedere la mia pagina dei preferiti di spotify e vedere come variano i miei gusti, dipende anche molto dal mio mood che cambia spesso ahahha fatto sta che la primavera scorsa ho ascoltato una loro canzone perché era tra i correlati su youtube e volevo capire perché tutti li odiassero così tanto, e ho scoperto con mio grande sorpresa che non fossero coì terribili come immaginavo e che justin bieber secondo me pulisce le scarpe a tutto il gruppo! (certo poi sono gusti personali!) fatto sta che ho iniziato a sentire le loro canzoni perché mi piacevano anche se non volevo ammetterlo ne a me stessa ne agli altri! io ho 19 anni tanto per fartelo sapere ahahha dopo ho anche iniziato a ricordare i loro nomi e riconoscere le voci e ho scoperto che sono tutti più grandi di me quando io credevo che fossero più piccoli 0.0! tornando all’ album anche a me piace parecchio.. mmh forse mi sono dilungata un po’ troppo come sempre infatti ora evaporo comunque good job 1D! un ultima cosa.. chi sono le Little mix?

    • Dunque, le Little Mix sono un gruppo inglese di ragazze e hanno vinto X Factor (ma non ricordo che stagione, perché per mancanza di tempo ho smesso di seguire quello inglese dopo la stagione dei 1D). Sono arrivate al secondo album, che è uscito poco tempo fa! Quando scriverò il post metterò la possibilità di ascoltarlo su Spotify come ho fatto con Midnight Memories!
      Per quanto riguarda tutto il resto anch’io ho gusti diversissimi in fatto di musica, tanto che i miei preferiti in assoluto sono i Green Day. Poi ascolto di tutto, vario da One Direction a Marilyn Manson, Wednesday 13, Murderdolls, Bastille, Little Mix… insomma, basta che sia musica e che mi faccia provare qualcosa quando la ascolto a me va bene.
      Se riconosci le loro voci sei più brava di me ahahah io non li distinguo ancora nelle canzoni. Riconosco Louis perché è quello che ha la voce più diversa dagli altri. Spesso Harry perché è quello che ha il tono di voce che preferisco, ma nemmeno sempre.
      Grazie per essere passata e per il commento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...