Giorno 86: Voglia di cambiare

Comments 9 Standard

Non vi svegliate mai con la voglia di cambiare posizione a tutti gli oggetti che vi stanno intorno? A me capita spesso, soprattutto ultimamente. Erano un paio di mesi che volevo cambiare l’ordine alle mille cose che avevo nelle mie librerie e sulla scrivania, ma non riuscivo a trovare una soluzione che mi soddisfasse. Questa mattina ho avuto l’ispirazione e in circa quattro ore ho fatto tutto quello che volevo fare e il risultato mi piace tantissimo. Quindi ho pensato di condividere con voi le foto che ho scattato poco fa.

scrivania

Lavoro da casa, quindi la mia scrivania è anche il mio ufficio. In poche parole, è il posto in cui passo la maggior parte delle mie giornate. Nella mia camera ho una portafinestra, quindi non ho avuto la possibilità di mettere la scrivania sotto la finestra come avrei voluto. L’idea di creare un poster da appendere alla parete mi è venuta un giorno, mentre guardavo il muro vuoto e fantasticavo su New York. Ho cercato delle foto enormi di finestre e dei paesaggi di NYC e ho unito il tutto con Photoshop. Ho portato l’immagine in copisteria e me l’hanno stampata su un cartoncino non lucido. E’ una delle cose che mi piacciono più della mia camera, perché mi permette di “scappare” dalla realtà. Mi basta guardare quella parete e sono nella mia città preferita al mondo. Poi ci ho appeso due farfalle, perché mi piacciono tantissimo, e una cartolina con una vista dello skyline di NY che ho preso tre anni fa.

Sempre sulla stessa parete ho creato un quadro “Keep Calm And Carry On” con lo sfondo del mio verde preferito. Poi ho acquistato una normale cornice di legno e l’ho dipinta con un verde più scuro che ho acquistato in un negozio di bricolage. Il poster di fianco è una mia foto con un gruppo di persone che mi ha fatto molto piacere conoscere. E’ un ricordo di una giornata (e di un periodo) molto bella. Di fianco ho appeso il quadro della “bambina con il palloncino”, uno dei graffiti di Banksy che ho acquistato a Camden Town qualche anno fa.

La bacheca di sughero sotto il quadro di Banksy è piena di cose di ogni genere. Ci sono un calendario con i cani, foglietti vari con cose che devo ricordarmi, brochure di alcuni dei miei musical preferiti e varie altre cose. Sulla scrivania, invece, ci sono cose abbastanza comuni. Ho il computer, lo stereo, una lampada (con appeso un simpaticissimo animaletto calamitato che ho comprato in uno zoo – e non mi ricordo quale, maledetta memoria). Poi ho un porta telefono a forma di poltrona, un orologio digitale dell’IKEA (sì, è montato al contario, perché un giorno mi è caduto, si è distrutto e l’ho rimontato al contrario perché sono molto brava), una piantina grassa e un aggeggio simpatico a forma di palla. Ogni giorno si preme il pulsante e segna la data (l’ho presa al Mondadori Multicenter di Milano e c’era in vari altri colori, se vi piace). Ho un altro porta telefono a forma di poltrona (per quando viene a trovarmi mia sorella e guardiamo insieme telefilm), una cassettiera con mille cavi del telefono e cose varie, una piccola lanterna che si accende e un diffusore di essenze di Rituals. Il profumo è Spring Garden ed è il più buono che abbia mai fiutato. Di solito ci sono anche tutte le varie cose che devo prendere per l’allergia, ma ve le ho risparmiate.

La scrivania è dell‘IKEA, ma non è più in catalogo. L’ho comprata nel 2006 e ho cercato la più grande disponibile, perché spesso sposto il computer in fondo e uso tutto lo spazio che ho a disposizione per disegnare.

Cliccate su “Continua a Leggere” per altre due foto delle mie due librerie.

libreria1

Questa è la libreria che ho di fianco alla scrivania. L’ha costruita mio nonno anni fa, probabilmente prima ancora che fossi nata. Di fianco ho appeso delle lanterne colorate dell’IKEA, perché amo i colori e mi piace accenderle quando guardo qualche film o telefilm al buio. Creano atmosfera e mi piacciono tantissimo. Nell’angolo in alto a sinistra ho appeso un acchiappasogni che mi hanno regalato delle compagne di classe quando andavo alle medie. Ormai è malconcissimo, perché sono venute via anche delle piume, ma mi piace e ha un valore affettivo, quindi non voglio buttarlo.

Il primo piano in alto è tutto dedicato ai fumetti di Paperino che avevo quando ero piccola. Il secondo alla mia collezione di The Sims 3 e a una serie di oggetti vari, CD con foto e cose varie. Al terzo piano troviamo vari libri. Sono quasi tutti della serie di House of Night e del Diario del Vampiro. Li ho uniti perché parlano entrambi di vampiri e perché hanno tutti la copertina nera e stanno bene insieme. Sullo stesso piano ho anche due piantine grasse (finte) e tre globi. Uno l’ho comprato a Toronto, uno me l’ha regalato mia sorella (perché sa che sono fissata) e il terzo me l’ha portato sempre mia sorella da Berlino.

Il quarto piano ha qualche libro (la serie di Fallen di Lauren Kate e i libri della serie di Hunger Games) e tutte le mie matite e penne. E ne ho tante. Sono quattro contenitori dell’IKEA pieni, perché io non resisto e devo sempre comprare penne nuove. Poi non è che le lascio lì a prendere polvere, le uso per i miei disegni. Ho pennarellini a punta fine di tutti i colori, biro colorate, argentate, dorate, ecc. Quando frequentavo la scuola di moda le usavo praticamente tutti i giorni. Nell’angolo a sinistra ho messo una piantina dell’IKEA perché mi piace il verde (ma va?) e tendo a piazzare piante ovunque.
Il piano sotto invece non ha nessun libro, ma altre biro e materiale di cartoleria. Tengo il mio diario, la mia agenda, una scatola con tutti gli accessori del mio telefono, un cubo di foglietti e… sì, altre biro.

Ci sono ancora due piani, ma non si vedono. In uno ho messo tutto il mio materiale “artistico”, diciamo. Ho i pantoni che uso per i disegni di moda, le mie scatole di pastelli, blocchi vuoti, blocchi pieni, ecc. Nell’ultimo invece ci sono tutti i miei libri della scuola di moda, alcune riviste (sempre di moda), il book del mio esame e tuuuuuuutti i miei disegni.

libreria2

Questa invece è la mia seconda libreria. Me l’ha costruita su misura mio nonno e me l’ha regalata per il mio compleanno quando ero in seconda media. Tiene una parete intera e la amo profondamente. Sia perché l’ha fatta mio nonno, sia perché è gigante e posso metterci dentro seriamente di tutto.

Il primo piano in alto è tutto dedicato alla mia collezione di Topolino. Li leggevo tutte le settimane quando ero piccola e, come potete vedere, mio nonno ha costruito un piano intero su misura per loro. Non li leggo più, ma mi fa piacere averli lì, anche perché sono tutti gialli e mettono allegria.
Il secondo piano è diviso in tre. A sinistra ci sono alcuni libri, in mezzo la mia collezione di gufi e a destra alcuni peluche a caso (giusto perché è stato l’ultimo spazio che ho messo a posto, non ne potevo più e ci ho infilato le prime cose che avevo vicino).

Il terzo piano è tutto dedicato ai libri e ho deciso di “separarli” mettendone alcuni orizzontali e altri verticali. Trovo che renda la libreria più dinamica.
Il quarto piano è diviso solo in due parti, perché in mezzo abbiamo lasciato questo spazio libero per il carrello (che in origine serviva per la TV, ma adesso ha la stampante e tutti i miei documenti di lavoro) e sono entrambi dedicati ai libri. Quello a sinistra, però, è un piccolo omaggio a Harry Potter, con tutti i libri della saga (sono nove, perché uno è una guida non ufficiale ai primi tre libri che mi hanno regalato i miei genitori quando ero più piccola e uno è “Harry Potter e Il Principe Mezzosangue” in inglese perché non riuscivo ad aspettare che lo traducessero) e tutte le cose bellissime che ho comprato agli Studios a Londra + una foto che mi hanno scattato agli Studios di Los Angeles, dove mi hanno “fotomontata” davanti all’Hogwarts Express con mia sorella.

Il quinto piano a sinistra contiene tutto il mio materiale per il fai-da-te. Ho perline, stoffe, fili… qualunque cosa possa venirvi in mente per la creazione di gioielli, braccialetti e simili. A destra invece ho la collezione di CD di artisti italiani (quella degli artisti internazionali è in una libreria a parte moooolto più grande). L’ultimo piano è piuttosto random in entrambi i casi. A sinistra ho alcuni libri di testo che usavo a scuola e che ho voluto tenere (musica, filosofia, letteratura inglese e arte) e a sinistra ho… cose a caso. Letteralmente. Andiamo dai vecchi The Sims 2 e The Sims ad una confezione vuota del set di DVD dell’Era Glaciale con il peluche di Scrat.

Il quadro della bandiera americana l’ho dipinto io quando frequentavo il liceo artistico. La mia insegnante ci ha fatto studiare Keith Haring e ci ha detto di fare una ricerca e di riprodurre uno dei suoi disegni e io ho scelto questo.

Sopra la libreria, invece, partendo da sinistra troviamo: un vaso con delle orchidee finte (tutto IKEA, anche la sabbia bianca e nera che ho usato per fare la composizione), un bidone di latta vuoto, un vinile dei Them Crooked Vultures che mi hanno regalato, una piccola lanterna a forma di Jack-O’-Lantern (vi avevo detto che mi piace Halloween!), il poster del mio quadro di Kandinsky preferito in assoluto (Composizione VIII) che ho comprato al Guggenheim di New York (dove non sono riuscita a vedere quel maledetto quadro dal vivo per DUE volte, visto che la prima sono andata il giorno di chiusura – e quella è stata colpa mia – e la seconda volta hanno chiuso la mostra dei Kandinsky perché ne stavano preparando una dei disegni dei bambini…), la confezione del mio completo letto New York di Bassetti eeeeee… l’amplificatore degli AC/DC con dentro ogni tipo di cose belle.

Per oggi è tutto! Perdonate il mio post chilometrico, ma sono orgogliosa del mio lavoro! 🙂

A domani,

Poppy

Annunci

9 pensieri su “Giorno 86: Voglia di cambiare

  1. Ti sei creata proprio un bell’ambiente, che bellezza! Ultimamente anche io ho rivoluzionato camera mia, che è anche il posto dove studio e tengo tutta la mia roba, dai vestiti ai libri, i cd, lo stereo ecc, ma io sono ancora in fase di allestimento, vediamo quale sarà il risultato finale 🙂

    • Grazie Beatrice, sono felice che ti piaccia! 🙂
      La fase di allestimento è una delle migliori, perché è la più creativa! Vedrai che sarai soddisfattissima del risultato finale!

  2. Ciao Poppy, ma che bella cameretta! Mi ricorda tanto la mansarda dove vive la mia fidanzata Michela. Tante le analogie: i libri (neri) dei Vampiri tutti allineati assieme, i libri di Harry Potter (anche lei fan della saga, ciclicamente rivediamo insieme i film e ci addormentiamo sempre :-)), la passione per Halloween e New York. Un amore incondizionato per tutto ciò che è IKEA, ditta che è un po’ l’ACME di voi ragazze…una piccola differenza: uno stile un po’ più moderno, lei preferisce lo Shabby. Bello spazio creativo, complimenti!

    • Ciao Simone, grazie! Hai proprio ragione, l’IKEA è un punto debole per quasi tutte le ragazze! Ci sono stata proprio oggi per acquistare un paio di cose per ultimare la mia camera 🙂
      Wow, la tua ragazza ed io abbiamo tantissime cose in comune allora! I film di Harry Potter li riguardo sempre anch’io nel periodo natalizio, ormai è una tradizione della mia famiglia! Non è Natale senza la saga di HP 🙂
      Grazie per essere passato e per i complimenti!

  3. Sweetie ❤
    Ma che meraviglia!!! *-* Trovo che la tua cameretta ti rispecchi davvero tanto. :))
    è giusto avere un proprio spazio in cui sentirsi davvero bene!
    Anche a me piace cambiare ogni tanto rivoluzionare i miei spazi della camera! :3
    Sai benissimo che amo leggere e amo anche l' IKEA. **
    Ho tante cose anche io da sistemare, soprattutto la scrivania, ho tante idee ma non so quale scegliere, ahahahah 🙂
    Complimenti ancora per questa meraviglia davvero accogliente!!! ❤
    Un bacio grande xx

    • Ciao sweetie! ❤ Grazie, sono felicissima che ti piaccia e hai ragione, la mia camera mi rispecchia tantissimo! Ci sono tutte le cose che mi piacciono di più, quelle che mi ispirano e che mi fanno stare bene! Sì, l'IKEA è il Male con la M maiuscola perché quando ci vado compro sempre qualcosa! Ci sono stata anche oggi per comprare un paio di cose del nuovo catalogo che non erano ancora arrivate l'ultima volta che ci sono stata e non vedo l'ora di sistemarle!
      Ahahah ti capisco! Prima di sistemare le cose in quel modo ci ho messo mesi per decidere cosa fare! Avevo tantissime idee, ma nessuna mi convinceva e poi un giorno mi sono svegliata e ho pensato: "questa è quella giusta!" e ho ribaltato tutto 🙂
      Grazie ancora per i complimenti e per essere passata ❤
      Un bacione xx

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...