Giorno 74: Tag “Le Prime Volte”

Leave a comment Standard

Non ho la minima idea se esistano queste cose su wordpress, ma oggi mi gira così, quindi ho appena deciso che esistono. Seguo parecchie YouTubers, tra cui Elle Fowler (che si occupa di trucchi, moda, arredamento e decorazione casa, ecc). Proprio ieri ho visto un suo video in cui rispondeva alle domande che riguardavano varie prime volte (primo tweet, primo video, ecc) e ho pensato che fosse carino fare una cosa del genere anche sul mio blog.

Prima di iniziare vi dico che ho preso tutte le domande a cui ha risposto lei, le ho tradotte e ne ho cambiata una sola (che era “qual è stato il primo video che hai pubblicato su YouTube”), perché io non faccio video. Taggo tutti i miei lettori, quindi se volete prendere queste domande e rispondere fatelo pure e lasciatemi un commento con il link al vostro post, così vengo volentieri a leggere le vostre risposte!

Quel è stato il tuo primo tweet?
Il mio primo tweet risale a qualche anno fa e l’ho pubblicato su un account che adesso non ho più. L’avevo creato e reso privato immediatamente, perché volevo essere seguita solo da persone che conoscevo nella vita reale. Si trattava di qualcosa di banale come “Yeeee, primo tweet!” o “Vediamo di capire come funziona questa cosa”.

Quel è stato il tuo primo post sul blog? (originariamente: qual è stato il tuo primo video su YouTube?)
Il mio primo post su questo blog è stato il 5 luglio di quest’anno. Con mani tremanti ho scritto un breve benvenuto e ho cercato di spiegare chi sono.

Qual è stato il primo canale di YouTube a cui ti sei iscritta?
Onestamente non ricordo, perché potrebbe essere stato il canale di uno qualsiasi dei miei gruppi preferiti. Oppure potrebbe essere stato il canale di Blair Fowler, la sorella di Elle. All’epoca non sapevo truccarmi (proprio per niente, ero impedita!) e ho scoperto il magico mondo dei guru di YouTube, che mi hanno insegnato davvero tante cose utili. Quando avevo sedici anni mi truccavo talmente male che la gente pensava che ne avessi più di venti. Adesso che ne ho ventiquattro, quando mi trucco, la gente non pensa nemmeno che ne abbia diciotto.

Qual è stata la tua prima foto profilo di Facebook?
Mi sono iscritta a Facebook nel 2007, dopo che mia sorella ne ha sentito parlare al lavoro e abbiamo deciso di provarlo entrambe. All’epoca aggiungevo chiunque e non volevo che nessuno mi vedesse, così avevo messo una foto 100x100px in cui si vedeva solo il mio occhio. Adesso quell’account lo uso solo per lavoro e ho eliminato tutte le persone che non conosco nella vita reale, quindi posso condividere anche la mia faccia.

Cliccate su Continua a Leggere per vedere le risposte a tutte le altre domande.

Parli ancora con il tuo primo amore?
No.

Qual è stata la tua prima bevanda alcolica?
Quando ero alle elementari ho cenato a casa di un mio carissimo amico e i suoi genitori mi hanno fatto assaggiare il vino rosso. Credo che si chiamasse Sangue di Giuda, e mi è piaciuto tantissimo. La mia successiva esperienza alcolica è stata qualche anno dopo, quando ero in seconda o terza media. Sono uscita con tutta la mia classe e i compagni del gruppo di teatro e siamo andati al parco a festeggiare lo spettacolo che avevamo appena messo in scena. Ho assaggiato tutti i gusti dei Bacardi Breezer quel giorno.

Qual è stata la tua prima auto?
Potrebbe sembrarvi strano, ma non ho la patente e non penso che la farò mai. Non mi piace andare in giro in auto – ed è anche per questo che amo Londra così tanto, lì non c’è bisogno di avere una macchina, i mezzi portano ovunque – e so che non sarei brava a guidare. Non per altro, ma perché ho poca (pochissima) pazienza e mi verrebbe voglia di mandare chiunque a quel paese.

Qual è stato il tuo primo lavoro?
Il mio primo lavoro è stato di due mesi. Mi avevano assunta come collaboratrice esterna per quei due mesi per creare la grafica del profilo MySpace (quando MySpace era ancora rilevante) di un cantante italiano. Mi occupavo anche della sua gestione.

Chi è stata la prima persona a mandarti un messaggio oggi?
Mia sorella, che ha risposto a una notizia che le ho mandato.

Chi è stata la prima persona a cui hai pensato questa mattina?
La prima cosa che faccio ogni mattina è accendere il telefono e controllare le e-mail. E’ una fissazione brutta, lo so. Ma purtroppo capita di ricevere e-mail di lavoro durante la notte, con richieste da accontentare la mattina. Oggi, per fortuna, non è stata una di quelle giornate e la prima persona a cui ho pensato è un’amica che ho conosciuto anni fa, perché ha messo un “mi piace” a una mia foto su Instagram e ho ricevuto la notifica.

Chi è stata la tua prima insegnante alle elementari?
Ne ho avute due che ho conosciuto il primo giorno. Una si chiama Simona ed era la maestra di matematica, mentre l’altra si chiama Daniela ed era quella di italiano. Mi ricordo che tutti ci eravamo affezionati tantissimo a Simona, perché era fantastica. Brava con i bambini, adorabile, le piaceva tanto il suo lavoro e trasmetteva voglia di imparare. Purtroppo però dopo qualche mese è stata trasferita in un’altra scuola e ricordo che abbiamo pianto tutti il giorno in cui ce l’ha detto. Ci ha insegnato da subito che le persone vanno e vengono nella vita.

Qual è stata la destinazione del tuo primo viaggio in aereo?
Londra. La magnifica Londra! E’ stata la mia primissima vacanza con le amiche e abbiamo preso un volo Ryanair la mattina presto (mai più Ryanair. Mai più.) ed ero abbastanza terrorizzata perché non sapevo cosa aspettarmi. Poi, però, appena siamo partiti e ho guardato fuori dal finestrino ho provato una sensazione bellissima.

Chi è stata la tua prima migliore amica e vi parlate ancora?
Durante tutte le elementari non ho avuto una migliore amica, ma due migliori amici maschi. Ero una di loro, un maschiaccio. Mi piaceva giocare con loro perché erano più semplici rispetto alle mie compagne, che amavano fare balletti e fare di tutto pur di farsi notare da tutti. Ci trovavamo quasi tutti i pomeriggio dopo la scuola ed eravamo tutti e tre appassionati di Crash Bandicoot. Siamo rimasti amici per cinque anni, poi ci siamo divisi per andare alle medie e ci siamo persi di vista, ma ci salutiamo ancora quando ci incontriamo.
Poi alle medie ho avuto la mia vera prima migliore amica e siamo rimaste inseparabili per quattro anni. Un giorno abbiamo litigato, non ci siamo parlate per tantissimo tempo e ci siamo riconciliate solo un paio di anni fa. Non siamo più migliori amiche, ma quando capita facciamo quattro chiacchiere su Facebook o quando ci incontriamo in giro.

Dov’è stato il tuo primo pigiama party?
A casa della mia migliore amica delle medie. Aveva un letto da una piazza e mezza in camera sua e ogni tanto mi invitava a dormire da lei.

Qual è stata la prima cosa che hai fatto questa mattina?
Come tutte le mattine ho acceso il telefono e ho ricevuto le e-mail.

Qual è stato il primo concerto a cui sei stata?
Green Day! Aaaah, il mio primo concerto è stato uno dei giorni più belli della mia vita! Qui ho scritto un post dedicato proprio a questo argomento.
Se invece parliamo di primo concerto di persone non famose, allora è stato qualche anno prima, quando ero in prima o seconda media. Come “gita” ci hanno portati in un teatro a sentire questa cover-band che faceva rock anni ’50, ’60 e ’70. Credo che sia stato da lì che ho cominciato ad amare la musica!

Qual è stato il tuo primo osso rotto?
Nessuno! Non voglio urlare, ma non mi sono mai rotta niente. Da bambina sono caduta plurime volte dalla bicicletta, dai pattini o correndo, ma non mi sono mai rotta niente. Ho tante cicatrici, soprattutto sulle ginocchia, ma non ho mai dovuto mettere il gesso. Ho persino preso una pallonata da basket sul naso, che me l’ha storto, ma non rotto.

Qual è stato il tuo primo piercing?
Beh, se contano come piercing, quelli alle orecchie. Li ho fatti in quinta elementare, perché mia sorella (che è più grande di me di sei anni), li aveva appena fatti e li volevo anch’io. Così mia mamma mi ha portata al negozio, li ho fatti e, quando ho potuto finalmente cambiare quelli che ti danno loro, ho iniziato a mettere un paio di orecchini a forma di orsetti che ho amato tanto.
Per il resto non ne ho altri.

Qual è stato il primo paese straniero che hai visitato?
Austria. Ci sono stata in gita con la scuola in terza media e ho visitato Vienna e Salisburgo (e ci siamo andati in pullman, immaginatevi quante ore!)

Qual è il primo film che ti ricordi di aver visto?
Sono indecisa tra due. Sicuramente ne ho visti altri prima di quelli, ma questi due mi sono rimasti particolarmente in mente. “Miracolo nella trentaquattresima strada”, perché è un film che mi è piaciuto tantissimo e lo riguardo ancora oggi, quando lo fanno in TV. Quando sono stata a New York per la prima volta, tre anni fa, continuavo a pensarci quando sono andata sulla 34°. E “The Mask”, perché quando ero piccola ero ossessionata. Lo guardavo tutti i giorni! E sì, so che è un film inappropriato per dei bambini. Da lì è nata la mia simpatia per Cameron Diaz, perché volevo essere come lei.

Qual è stata la tua prima punizione a scuola?
Sono fiera di dire che non ho mai avuto punizioni. Sto cercando di ricordarmi se ho mai avuto note, ma non mi pare.

Chi è stato il tuo primo coinquilino?
Nessuno. Vivo ancora con la mia famiglia.

Qual è stato il primo sport che hai praticato?
Ginnastica artistica. Sono andata in palestra per un anno quando ero piccola (non mi ricordo esattamente in che anno è successo, forse frequentavo la quinta elementare o la prima media). Ho amato quel periodo! Avevo due insegnanti bravissime e mi è dispiaciuto tanto quando l’anno dopo hanno cambiato città. Poi ho smesso di andare in quella palestra, perché le due insegnanti nuove avevano portato un’ondata di bambini piccoli (parlo di quattro/cinque anni) e gli esercizi che facevano fare erano tutti del tipo: “gattonate da un lato all’altro della palestra” e a me non interessava più, a quel punto. Io volevo perfezionare la verticale, fare la ruota sulla trave e cose del genere.

Qual è la prima cosa che fai quando torni a casa?
Solitamente mi cambio. Abbandono i vestiti che ho indossato per uscire e mi metto in tuta. Anzi no, forse la primissima cosa che faccio quando torno a casa (da qualsiasi posto) è lavarmi le mani. Poi mi cambio.

Quando è stato il tuo primo bacio?
Ero in prima superiore e lui era in seconda. Il mio primo bacio è stato durante l’ora di economia aziendale (lui mi aveva chiesto di uscire dalla classe), sulla scala antincendio di fianco alla mia classe. Romantico, eh?

E queste sono tutte le mie risposte!

A domani,

Poppy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...