Giorno 29: London Day 4

Leave a comment Standard

Westfield – Stratford City – London

Mentre iniziavo a scrivere questo post ho avuto un momento di déjà-vu. Mi è sembrato di aver già vissuto questo istante, mentre invece ripensandoci mi sono ricordata della mia vacanza studio qui a Londra del 2009. Avevo un blog personale privato (lo leggevano solo alcuni amici fidati) e tutte le sere scrivevo quello che mi era successo e raccontavo come andavano le lezioni e soprattutto come andava la mia opera di seduzione nei confronti di un mio compagno di classe che mi piaceva parecchio. A quei tempi scrivevo dal mio vecchio Asus (RIP) dal dormitorio del Nido a King’s Cross, mentre adesso sono al tavolo della cucina del “mio” appartamentino a Bayswater. E’ cambiato quasi tutto dal 2009, ma non la mia voglia di rimanere in questo posto.

Oggi è stata una giornata di pioggia e quando piove dove posso rifugiarmi, secondo voi? Al centro commerciale, bravi! Sono andata da Westfield di Stratford City per la prima volta. Avevo voglia di andare da Victoria’s Secret e da Forever 21 senza la confusione delle vie del centro di Londra e ho scoperto anche un Primark (molto meno affollato di quello di Marble Arch o di Tottenham Court Road). Anche oggi ho fatto il mio danno, acquistando delle collanine carinissime (con ciondoli a forma di appendiabiti, bassotto (il cane), gufo ed elefantino) da Forever 21, poi ho trovato un negozietto che si chiama Tierra, dove ci lavora una ragazza spagnola simpaticissima, e ho comprato un anello stupendo con delle pietre verdi (che è il mio colore preferito). Ho preso una bellissima tovaglietta americana per il tavolo dell’appartamento (a quanto pare adesso H&M ha una linea per casa!) e un set di orecchini a forma di gufi da Accessorize (sì, sono fissata con i gufi).

Sono stata anche da John Lewis, che è il mio department store preferito e ho avuto un momento in cui avrei voluto comprare tutta la sezione stoffe/arts&crafts. Non so con che coraggio ho lasciato giù tutto quello che avevo preso in mano. Forse ho pensato che in realtà non mi serviva tutto quello che volevo comprare e forse perché non avrei avuto nemmeno spazio in valigia. Devo sempre fermarmi e chiedermi: “Ma questo mi serve davvero?” prima di comprare qualcosa, perché stando a quello che mi piace… beh, comprerei di tutto. Però credo che domani andrò da Ryman a comprare il set di gessi da disegno per colorare e sfumare i miei bozzetti (e che costa notevolmente di meno di quello di John Lewis).

A proposito di domani, hanno previsto bel tempo, quindi basta shopping e credo che andrò ad esplorare qualche nuova zona che non ho ancora visto. Per adesso sto amando questa vacanza, anche se l’appartamento ha un difetto. Beh, non proprio, perché non è colpa di chi lo gestisce o di nessun altro in particolare. C’è un maledettissimo ostello (con recensioni pessime su TripAdvisor) in fondo alla strada e gli ospiti fanno un casino pazzesco ad ogni ora del giorno e della notte. Passando per andare a prendere la metro ho dato un’occhiata dentro la finestra per curiosità (hanno una stanza al piano terra e tengono sempre le tende aperte) ed è tremendo. Penso che non ci metterei piede nemmeno se fosse l’ultimo posto disponibile su tutto il pianeta. E sì, sono un po’ (tanto) snob quando si parla di hotel.

Vi lascio con una canzone, visto che oggi è lunedì e dovrebbe essere #MusicMonday: “Come & Get It” di Selena Gomez. L’ho scelta perché l’ho sentita oggi in un negozio e mi è rimasta in testa tutto il giorno.

Vi auguro una buona settimana!

Poppy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...