Giorno 5: recensione Skins Fire

Leave a comment Standard

1044111_513882088667526_1872262061_n

Guardo tanti telefilm e film e spesso rimango con la voglia di condividere la mia opinione con qualcuno, per sapere se la pensano nello stesso modo o se hanno qualche considerazione che potrebbe farmi cambiare idea. Insomma, sempre per quello che dicevo ieri, sono una persona fastidiosa che sente il bisogno di dire la sua un po’ su tutto, perciò vorrei iniziare questa nuova avventura: una recensione ogni venerdì. Non importa se su un film, un telefilm, un libro, una storia o un singolo/album di qualche artista. Oggi comincio con uno degli ultimi telefilm/film che ho visto.

Skins Fire è un film diviso in due parti che conclude la storia di ElizabethEffy” Stonem (interpretata dalla bravissima Kaya Scodelario), l’unica protagonista del telefilm presente in due generazioni. Sono sempre stata una grande fan di Skins sin dal primo episodio e le prime due generazioni sono state in assoluto le mie preferite. La terza, invece, non mi ha fatto impazzire. Ero molto felice quando ho letto gli articoli che annunciavano questo film, perché Effy è sempre stata la mia protagonista preferita. Sin dal primo episodio, quando la si vede tornare a casa la mattina dopo aver passato tutta la notte fuori, e all’epoca avrà avuto quattordici o quindici anni, credo.

In questo post recensisco l’intero film, quindi saranno presenti spoiler (non andate oltre se non avete ancora visto Skins Fire e avete intenzione di farlo)! Vi avviso anche che sarà un post molto lungo, perché non sono nata con il dono della sintesi e sono maledettamente logorroica. Nella prima parte troverete il riassunto (inutile se avete visto entrambi gli episodi, ma piuttosto dettagliato se non avete voglia di vederli ma volete sapere quello che è successo) e nella seconda le mie considerazioni personali.

Voi avete visto Skins Fire? Cosa ne avete pensato? Lasciatemi un commento con il vostro parere se vi va!
Cliccate su “Continua a leggere” qui in basso per la recensione.

RIASSUNTO (se avete già visto entrambi gli episodi vi consiglio di saltare direttamente in basso alle considerazioni personali, perché in questa parte non aggiungo nulla di nuovo rispetto a quello che è successo nel film)

Effy è cresciuta e non vive più a Bristol. Si è trasferita a Londra, dove condivide un appartamento con Naomi e lavora come assistente/receptionist in una società di intermediazione finanziaria. Effy è cambiata, ma è sempre la stessa. Adesso lavora sodo, torna a casa e studia tutti i dati della società per cui lavora, ma di notte la vediamo scatenarsi nei locali, esattamente come faceva quando era un’adolescente. Durante un meeting in ufficio fa notare a Victoria, il suo capo, che c’è stato un errore in un report. Alcune cifre non combaciano. Victoria non sembra interessata, ma alla fine della riunione fa notare l’errore a Jake, il capo della società, nonché amante di Victoria, e si prende il merito del lavoro di Effy. E’ davvero questione di poco tempo prima che la ragazza decida di vendicarsi.
Victoria ha un meeting con un cliente, ma decide di rimandarlo, così Effy prende il suo posto e lo porta a pranzo, dove lo convince ad investire una grande somma di denaro con la società per cui lavora. Ma lo fa in modo diretto e molto rischioso – tanto che se non fosse stata così brava, avrebbe rischiato di perdere quel cliente per sempre. Victoria è furiosa per questo e chiede a Jake di licenziarla. E succede esattamente questo, almeno finché il capo non si accorge del potenziale di Effy e le chiede di diventare trader, ma solo per un cliente, cioè quello che ha portato a pranzo.

Questo è un buon momento per presentare un po’ anche gli altri personaggi che compaiono, che non sono protagonisti, ma che hanno parti importanti in questa storia.
Naomi è la migliore amica di Effy ed è sempre stata una sua compagna di classe a Bristol. Vuole diventare una comica, ma nella prima parte del film le cose non le vanno molto bene. Il pubblico non la trova divertente e la insulta perché è gay. Passa le sue giornate in casa a bere e fumare e non riesce spesso a pagare la sua parte di affitto. E’ la fidanzata di Emily, anche lei una compagna di classe a Bristol, che al momento è a New York per uno stage.
Dominic è un ragazzo che lavora nel palazzo di fronte a quello in cui lavora Effy ed è perdutamente innamorato di lei. Tutti i giorni le compra il pranzo, dicendole che ha preso un panino in più, giusto per. Farebbe davvero di tutto per Effy e il suo amore per la ragazza è proprio quello che lo metterà nei guai. Guai seri. Effy gli chiede aiuto e vuole che lui le spieghi tutto quello che sa sul mondo della finanza, così può svolgere il suo lavoro meglio. Lo invita a casa, stappano una bottiglia di vino e passano la giornata a parlare di lavoro. Alla fine di questa “lezione”, Dominic cerca di baciare la ragazza, ma lei lo rifiuta.

Skins-Fire-Effy-Trader

Torniamo alla storia. Effy comincia ad essere una trader ed è disperata perché vede il valore delle azioni di un’azienda che ha nel portfolio calare continuamente e non ha la minima idea di cosa fare. I suoi colleghi, soprattuto uno di nome Mark, non sono amichevoli con lei e non l’aiutano, dicendole che loro hanno già venduto tutto da ore e che non sarebbe riuscita a fare la stessa cosa. Avrebbe perso tantissimi soldi, così la ragazza di trova a chiedere consigli a Dominic, che non potrebbe assolutamente parlare perché lavora per l’azienda in questione. Essendo innamorato perso di Effy, però, non riesce a resistere e le fa ascoltare una chiamata in cui lei capisce che le azioni stanno perdendo valore perché tutti sono convinti che l’azienda stia fallendo, ma in realtà si tratta di un takeover. Ed ecco il primo errore di Effy e Dominic. L’insider trading. Lo scambio di informazioni riservate illegale.
La ragazza compra una quantità spropositata di azioni quando il loro valore è basso, provocando reazioni di shock in tutti i suoi colleghi, e le rivende dopo l’annuncio del takeover, facendo guadagnare alla sua società un milione e duecentomila sterline.

Jake è molto impressionato da Effy e a questo punto lo vediamo litigare con Victoria perché lei è gelosa. Infatti Jake mostra interesse verso Effy ed è questione di poco tempo prima che i due finiscano per baciarsi e Victoria si licenzi dalla società.

Nel frattempo Naomi ed Effy litigano, perché Naomi si sente sola e abbandonata e sta affrontando un problema molto più grande di lei. La prima parte del film finisce con Naomi che confessa a Effy di avere un tumore.

uktv-skins-fire-week-28-stills-2

Nella seconda parte troviamo una Effy che sta cercando di crescere ulteriormente, di tenere tutto sotto controllo, soprattutto le sue emozioni. Accompagna Naomi alle visite all’ospedale e continua a lavorare nella società e intraprende una relazione vera e propria con il suo capo. Ma le cose, ovviamente, non vanno per niente bene. Il trattamento che ha fatto Naomi non sta funzionando, quindi è costretta a passare alla chemioterapia, mentre la società è in rosso e ha bisogno di una mossa per guadagnare.

Jake chiede a Effy di fare qualcosa, di riuscire a fare uno scambio come quello che ha fatto guadagnare più di un milione alla sua società e lei confessa. Ha avuto un aiuto illegale per quell’operazione. Jake le chiede quindi di ripetere la mossa ed Effy commette il suo secondo più grande errore. Chiede di nuovo aiuto a Dominic, che si rifiuta perché è stanco di farsi usare. Le dice di essere perdutamente innamorato di lei, ma a quelle parole Effy nega l’evidenza e gli dice di non preoccuparsi, che è solo una cotta. I due litigano, ma non riescono a stare arrabbiati più di tanto, perché quello che prova Dom per lei è troppo forte e anche Effy tiene a lui.

La situazione di Naomi peggiora e ormai è chiaro che ci sono ben poche speranze per lei, ma non vuole telefonare ad Emily per farle sapere come stanno le cose perché non vuole ferirla e non vuole che torni in Inghilterra e abbandoni l’opportunità di lavoro a New York. Dominic consegna una chiavetta piena di informazioni a Effy dopo una serata passata a casa sua a guardare la televisione e a fare compagnia a Naomi. Il contenuto di questa chiavetta permette a Effy e a Jake di fare guadagnare alla società undici milioni di sterline e sembra che tutto stia andando bene, anche se Mark è sempre più sospettoso. Sa che Effy ha una relazione con il capo e non perde occasione per ricordarglielo con le battute più inappropriate e cattive.

Arriva il giorno in cui Effy riceve una chiamata dallla FSA, l’Autorità dei Servizi Finanziari e la ragazza scopre che adesso Victoria lavora lì e sa che ha fatto qualcosa di sbagliato. Sa che ci sono due operazioni che hanno fatto guadagnare illegalmente soldi alla società e sa anche che è stata colpa di Jake, ma Effy ha parlato con il suo amante, che le ha assicurato che nessuno scoprirà nulla ed è orgogliosa, quindi non vuole ammettere niente. Esce dalla riunione con Victoria insultandola e va all’ospedale a trovare Naomi, che ormai sta malissimo ed è con Dominic. E’ anche importante notare che, mentre Effy entra nel palazzo per andare al meeting con Victoria, vede Mark che esce e la ignora, scena che fa capire al pubblico che è stato proprio il collega a raccontare tutto alle autorità.

uktv-skins-fire-week-28-stills-5

Effy avvisa il ragazzo e gli riferisce quello che sta succedendo, dicendogli che probabilmente la FSA lo chiamerà per sentire la sua versione dei fatti e lui si arrabbia, facendole notare che Naomi è in una stanza d’ospedale tutta sola, che sta per morire e lei si preoccupa del lavoro. Dom perde la pazienza con la ragazza, presentandosi a casa sua di notte e urlandole che non vuole più vederla, perché prima di conoscerla stava bene ma è diventato patetico e finirà in carcere per colpa sua. Effy, che non riesce a sopportare l’idea di perdere il suo amico e che è alla costante ricerca di rassicurazioni e approvazione nonostante l’immagine di persona sicura di sé che mostra a tutti, lo bacia e i due finiscono a letto insieme, anche se in questo caso il sesso non serve per recuperare l’amicizia tra i due e Dom scappa dall’appartamento di Effy, lasciandola da sola e sconvolta per quello che è successo.

Il giorno successivo la ragazza va in ufficio e scopre la peggiore delle novità: Jake le ha girato le spalle e le ha dato la colpa di tutte le operazioni illegali per salvare la società. Nel frattempo Emily torna da New York perché Effy l’ha chiamata, ma non vuole saperne di perdonare l’amica per averle rubato del tempo prezioso da passare insieme alla fidanzata. Effy prende una decisione e va negli uffici di Victoria. Decide di raccontarle tutto e di firmare una dichiarazione in cui nomina Jake, dicendo che anche lui ha preso parte a queste operazioni illegali. Ad una condizione, però. Lei accetta di accusare Jake, ma la FSA deve lasciare Dominic in pace. Victoria le assicura che non hanno intenzione di perseguire il suo amico, perché vogliono prendere Jake.

Quando torna all’ospedale da Naomi trova Emily fuori dalla sua stanza in lacrime. Non è ancora riuscita ad entrare perché ha bisogno di più tempo. Effy le dice che non ne ha più a disposizione e che deve essere forte, soprattutto per la sua ragazza. Emily si convince ad entrare e la vediamo che scoppia a piangere accanto a Naomi, che guarda Effy dal vetro che separa la sua stanza dal corridoio e mormora un ringraziamento per aver chiamato la sua fidanzata. Effy sa che ormai non c’è più nulla da fare, si appoggia alla parete di quel corridoio e scoppia a piangere, probabilmente per la prima volta da quando ha scoperto la malattia della sua migliore amica.

Skins-Fire-Naomi-Cancer

Il film finisce con Effy che firma la dichiarazione negli uffici della FSA e con un poliziotto che la scorta in macchina che, presumibilmente, la porterà in prigione per quello che ha fatto.

CONSIDERAZIONI PERSONALI: comincio con il dire che ho amato questo film, perché ha tutti gli elementi che caratterizzano Skins. La regia particolare, il filtro che rende i colori più chiari del dovuto, la recitazione fantastica di Kaya Scodelario, Lily Loveless (Naomi) e Kathryn Prescott (Emily) e la storia intrigante.
Ovviamente, trattandosi di Skins, non potevano mancare le morti, le scene strappalacrime (ammetto di aver pianto nella scena in cui Emily riesce finalmente ad andare a trovare Naomi ed Effy scoppia a piangere in corridoio), i segreti, e tutto il resto. Mi è piaciuto vedere questa versione più adulta di Effy, che nonostante abbia avuto un crollo psicologico in passato e abbia dovuto affrontare la morte di Freddie, il suo ragazzo, è riuscita a superare il tutto concentrandosi sul lavoro. Ma nonostante l’immagine sicura di sé che vuole trasmettere agli altri, come dicevo nella trama, Effy è sempre in cerca dell’approvazione di tutti, ed è per questo che si caccia in quella situazione: all’inizio vuole ottenere il consenso del suo nuovo capo, che è affascinante e diverso dai ragazzi che ha conosciuto.

Anche Emily è cresciuta, nonostante si veda davvero poco in questo film. Le sue scene fanno capire che è diventata più sicura di se stessa, probabilmente grazie a quel lavoro a New York, alla sua relazione con Naomi, al fatto di essere riuscita finalmente ad accettare di essere gay e alla lontananza da Katie, la sua gemella “alpha”. Durante la terza e la quarta stagione di Skins abbiamo visto come Katie è sempre stata più forte e prepotente di Emily, schiacciando la sua personalità e rendendola un po’ uno zerbino.

Ho trovato un po’ strana la totale assenza di emozioni di Effy quando le si è presentato il collega del suo cliente e le ha detto di chiamarsi Freddie. In fondo è stato il primo ragazzo di cui si è innamorata ed è morto proprio durante il periodo in cui la protagonista ha avuto un crollo psicologico. E invece nulla, nemmeno l’ombra di un’emozione. E ripensandoci, probabilmente, è stata una cosa voluta per dimostrare quanto Effy sia cresciuta e quanto sia in grado di tenere i suoi sentimenti nascosti per avere tutto più sotto controllo.

Diciamo che la fine del film è aperta, ma è anche piuttosto chiusa. Nella scena finale Effy è in auto, probabilmente diretta verso il carcere, e sorride. Perché Effy è fuoco e continua a bruciare nonostante tutto quello che le è successo.
Lo spettatore (leggi: io) spera che andrà tutto bene, che Naomi non morirà ma vivrà una vita lunga e felice con Emily e che Effy non dovrà andare in carcere, ma che riuscirà a far pace con Dom e passeranno il resto della loro vita felici. Ma purtroppo la realtà è diversa: la vita di Naomi è arrivata alla fine e lei finalmente non è più sola. Avrà Emily al suo fianco quando tutto finirà. Effy sconterà la sua pena, ma sapendo che ha fatto un accordo perché Dominic non prenda la colpa di quello che è successo, io – da brava, inguaribile romantica – spero che una volta uscita di prigione possa sistemare tutto con il ragazzo e che possano finalmente essere felici insieme.

In conclusione questo film mi è piaciuto davvero tanto e gli darei cinque stelle su cinque per tutti i motivi che ho citato sopra.
Non vedo l’ora di vedere il prossimo film di Skins, dedicato a Cassie della prima generazione. Sono curiosissima di sapere come concluderanno la sua storia!

Poppy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...